Servizio Catastale ed Irriguo

Consulta il servizio catastale per agire sulle particelle possedute

Accedi »

App Android "ArkiApp"

Scarica l'app per smartphone android per la gestione delle acque rurali

Scarica »

Webmail & Posta Certificata

Accedi da qui alla gestione delle email personali e della posta certificata

Leggi Webmail     Leggi Pec

Area Riservata

Contributo di Bonifica


Contributo di Bonifica


Cos’è il contributo di bonifica

Il contributo di bonifica costituisce la quota dovuta da ciascun proprietario di immobili, siano essi Terreni o Fabbricati, presenti nel territorio gestito dal Consorzio. L'imposizione contributiva è finalizzata esclusivamente al recupero delle spese effettivamente sostenute per la gestione, la manutenzione e la custodia delle opere e degli impianti di bonifica, nonché per il funzionamento dell'Ente.

Sipuò suddividere il contributo fra i Comproprietari?

Il Consorzio non ha la possibilità di frazionare il contributo di bonifica tra i comproprietari dell'immobile, in quanto tale contributo è un onere reale unitario che grava su ogni singolo bene immobile ricadente nel comprensorio che trae beneficio dalla bonifica, a prescindere dalla concreta presenza di più comproprietari dello stesso bene. Esiste inoltre un rapporto giuridico fondamentale tra Consorzio e consorziato intestatario della cartella che, in base alla vigente normativa, può esercitare il diritto di voto, in rappresentanza dei componenti la comproprietà, ed essere eletto consigliere; a questo rapporto principale rimangono subordinati i rapporti esistenti tra i comproprietari, che non assumono rilevanza esterna.

La suddivisione del contributo di bonifica può realizzarsi solamente in caso di scioglimento della comunione.


Si può cambiare l’ordine del Primo intestatario della cartella esattoriale?

L’indicazione del primo intestatario al quale indirizzare l'Avviso di Pagamento può essere cambiata su richiesta sottoscritta sia dal richiedente che dagli altri comproprietari.Alla richiesta deve essere allegata copia di valido documento di identità di tutti i comproprietari.

Qualora l'utente lo richieda, potrà essere rilasciata una attestazione dettagliata che quantifichi la quota parte di tributo di competenza dei singoli cointestatari.
Il modello da utilizzare lo trova in fondo alla pagina.

E’ deducibile il contributodi bonifica all’IRPEF?

La deducibilità del contributo di bonifica è prevista all’art. 10 comma 1 lettera a) del TUIR, laddove stabilisce che “Dal reddito complessivo si deducono, se non sono deducibili nella determinazione dei singoli redditi che concorrono a formarlo, i seguenti oneri sostenuti dal contribuente: a) i canoni, livelli, censi, ed altri oneri gravanti sui redditi degli immobili che concorrono a formare il reddito complessivo, compresi i contributi ai consorzi obbligatori per legge o in dipendenza di provvedimenti della pubblica amministrazione; sono in ogni caso esclusi i contributi agricoli unificati”.

E’ prevista la suddivisione dell’annualità del contributo per il periodo di possesso?

La natura del tributo di bonifica lo configura come annuale ed il principio è già contenuto all‘art. 125 del R.D. n. 368/1904.

L‘obbligazione contributiva ha pertanto carattere unitario nell’anno e, quindi, il contributo di bonifica non può essere frazionato, ma deve essere pagato comunque per l‘intera annualità da un unico soggetto.

I diritti e doveri che scaturiscono dalle volture di proprietà, avranno decorrenza dal 1 gennaio dell’anno successivo a quello dell’effettuazione della voltura stessa e il contributo si riferisce all’intero anno.

Qual è l’indirizzo e-mail al quale inviare documentazione inerente atti, dichiarazioni e/o altro?


consorzio@bacinisettentrionali.it


Dove trovo il dettaglio dei cespiti oggetto di tributo?


Il dettaglio delle particelle è riportato alla seconda pagina dell’avviso di pagamento alla voce Riferimento Pratiche.




Ultimo aggiornamento: 03/02/2020 13:56:28